Ciclomotore rubato era in vendita on-line, due denunce

Avevano messo in vendita on-line un ciclomotore che era stato rubato. Due tarantini sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione.

Le indagini della Squadra Mobile sono partite dopo la denuncia di un giovane tarantino che aveva segnalato la presenza, su un sito di vendite on line, del suo ciclomotore, una vespa 50, che gli era stato rubato lo scorso anno . Nella denuncia, erano stati forniti precisi particolari che hanno permesso di accertare, senza ombra di dubbio, che lo scooter messo in vendita era, effettivamente, quello rubato al giovane.

Pertanto, all’appuntamento fissato con il venditore per visionare il mezzo, si sono presentati anche gli agenti della Squadra Mobile. Nel momento in cui il venditore ha condotto il finto acquirente all’interno di un locale adibito ad officina, ubicato nel quartiere Tamburi, i poliziotti sono intervenuti qualificandosi e hanno bloccato l’uomo e il meccanico, presente sul posto, che aveva in custodia il ciclomotore.

Il venditore e il meccanico, entrambi tarantini rispettivamente di 42 e di 52 anni, sono stati denunciati in stato di libertà per ricettazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: