Chiede intervento 118, li sequestra e minaccia con motosega

Sequestro di persona e interruzione di servizio di pubblica utilità. Sono le accuse contestate ad un uomo di 51 anni D.S. di

Calimera che, aveva chiesto l’intervento del 118 nella propria abitazione per un malore. I fatti si sono svolti nella serata del 10 gennaio scorso. L’uomo, probabilmente colto da momenti di follia, quando è arrivata sul posto l’ambulanza, ha chiuso a chiave la porta di casa, trattenendo all’interno, contro la loro volontà, i quattro sanitari accorsi e li ha minacciati mostrando loro una motosega.
L’incredibile disavventura per i soccorritori del 118 è accaduta a Calimera dove i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di una indagine durata qualche giorno, hanno denunciato l’uomo che ha desistito dall’inspiegabile atteggiamento solo dopo circa 20 minuti, quando ha appreso dell’arrivo imminente di una pattuglia dei carabinieri, arrivati sul posto mentre l’uomo veniva portato d’urgenza al Pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: