Castellaneta: rubano cavi di rame ma arrivano i carabinieri

Intervenuti su segnalazione al 112, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Castellaneta hanno arrestato, in flagranza del reato di furto aggravato, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, un 39enne, incensurato, tarantino.
L’uomo è stato sorpreso insieme ad altri complici mentre, in un ex parco giochi sito a Castellaneta Marina, stava tagliando cavi di rame appena rubati dalla struttura. Alla vista dei militari i malfattori si sono dati alla fuga e approfittando del buio hanno fatto perdere le proprie tracce nelle campagne circostanti. Solo il 39enne, inseguito dai Carabinieri, è stato raggiunto e bloccato. Nel corso delle operazioni, l’uomo ha tentato invano di opporsi all’arresto strattonando i militari, ma è stato ammanettato e condotto in caserma. Nel corso del sopralluogo nell’ex struttura ricettiva, effettuato insieme a personale della vigilanza privata, sono stati recuperati circa sei quintali di rame già tagliati e sfilati dagli impianti elettrici del parco che sono stati consegnati al responsabile della struttura. L’uomo ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo ionico. Intanto proseguono le indagini finalizzate all’identificazione dei complici.

Rame recuperato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: