Briganti: “serve una coalizione forte in grado di proporre una valida azione programmatica”

 “In nessuna altra occasione è accaduto di dover organizzare e affrontare una campagna elettorale per il rinnovo dei due rami del Parlamento nel pieno di un’estate a dir poco rovente.”

Sono le considerazioni del dott. Angelo Ilario Briganti componente dell’UDC di Monteroni sull’attuale situazione politica: 

“Da più di due anni siamo in una costante emergenza sanitaria, economica, sociale; le nostre famiglie non riescono più ad arrivare dignitosamente a coprire le quattro settimane del mese; il turismo nel Salento ed in Puglia frena a causa degli elevati costi e potrei continuare a oltranza.

 In tutto questo, il centrosinistra dimostrando  di non saper leggere e focalizzare le problematiche che investono l’opinione pubblica non avendo di fatto  ad oggi, un programma elettorale da sottoporre all’attenzione della cittadinanza, ma soprattutto non disponendo  al suo interno di un Leader che possa concretamente aspirare ad un incarico di governo a palazzo Chigi,  per colmare questa oggettiva  lacuna cerca di rimettere insieme i cocci, rispolverando  il “pericolo del ritorno al fascismo” avviando  una guerra mediatica basata sull’ autoconvincimento che, in caso di vittoria alle elezioni politiche della coalizione del centrodestra (il prossimo 25 settembre) il fascismo sia dietro l’angolo!”

Per Briganti: “questo modus operandi è mera e spicciola strategia per fuorviare, le attenzioni dell’opinione pubblica su una accozzaglia di partiti e movimenti che, si ritrovano solo sull’anti-fascismo pur essendo perfettamente consapevoli che, tutte le dittature, ideologie hanno fatto il loro corso e sono state soppiantate e superate dai sistemi democratici.

Nell’attuale momento politico-economico” – conclude Briganti – “alla nostra Italia serve una coalizione forte, quella di centrodestra appunto, fatta di donne e  uomini in grado di proporre una valida azione programmatica con una squadra capace di proporsi alla guida del paese per la prossima legislatura.”