Avetrana: serrata dei commercianti e mobilitazione generale contro scarico a mare

Si svolgerà domani ad Avetrana, giovedi 26 giugno, la giornata di protesta contro lo scarico a mare e l’ubicazione del depuratore consortile Manduria-Sava. Tutti i commercianti e le attività produttive si fermeranno per una giornata: confermata l’adesione alla protesta con una serrata generale delle attività. Dopo i grandi scioperi antinucleari degli anni 80, Avetrana ritorna con una protesta forte e decisa. A sancire il blocco del paese la presenza di numerosi mezzi pesanti delle varie aziende locali. Nelle prime ore del mattino ci saranno diversi flash mob nell’abitato di Avetrana nei vari incroci.
Nel pomeriggio ci sarà un corteo per le vie del paese con raduno e partenza da Piazza V.Veneto alle ore 16.00. E’
prevista la partecipazioni di tantissimi Sindaci dei paesi della Provincia di Taranto, Lecce e Brindisi. E’ prevista anche la partecipazioni di associazioni e cittadini di paesi limitrofi. Al corteo parteciperanno tutti i partiti, associazioni, sindacati, scuole, commercianti, imprenditori, agricoltori, consiglieri comunali ed amministratori locali. Avetrana in modo unito e con unica voce vuole gridare un secco NO ALLO SCARICO a MARE e all’UBICAZIONE DEL DEPURATORE CONSORTILE.
La manifestazione è organizzata da tutta la comunità ed è promossa dal Gruppo di Lavoro Comitato Istituzionale che comprende consiglieri di maggioranza ed opposizione.

Manifesto Protesta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: