Avetrana: sequestro del Noe presso autodemolizione

Sequestro preventivo d’urgenza ad Avetrana da parte dei carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce, coadiuvati dalla Polizia Provinciale di Taranto. Il provvedimento è scattato dopo uno specifico servizio di controllo ambientale effettuato presso una ditta di autodemolizione e di auto rottamazione e riguarda:
– un corpo di fabbrica ubicato all’interno dell’impianto con all’interno rifiuti costituiti da autovetture da bonificare, parti meccaniche e di carrozzeria nonché bidoni contenenti presumibilmente oli esausti;
– un magazzino contenente pezzi meccanici e di carrozzeria, batterie fuori uso e cavi elettrici, tutti derivanti dalla bonifica di autovetture trattate;
– un piazzale su cui erano state abbancate varie tipologie di rifiuti, fra cui parabrezza e pneumatici;
– un impianto ed una vasca di raccolta delle acque meteoriche, tutti realizzati in assenza delle previste autorizzazioni edilizie ed ambientali;
– venti fusti in metallo, di cui due contenenti emulsioni oleose, presumibilmente pcb.    
 Al termine del controllo l’amministratore unico della società è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Taranto; le ipotesi di reato contestate dal NOE e dalla Polizia Provinciale sono quelle di aver esercitato l’attività di gestione di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi in assenza dell’autorizzazione provinciale e di aver realizzato un impianto di raccolta delle acque meteoriche abusivo.   Il valore complessivo dei beni sottoposti a sequestro è di circa seicentomila euro. L’autorità giudiziaria e quella amministrativa sono state informate del sequestro per tutti i provvedimenti consequenziali. 

foto2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: