Ad Avetrana inaugurata l’Isola Ecologica. Saracino: “Ora chi getta i rifiuti nelle campagne non ha più scusanti”

Questa mattina è stata inaugurata l’isola ecologica presso la zona industriale di Avetrana. La struttura è stata finanziata con fondi POR PUGLIA 2014-2020 che, nel 2017, la Regione Puglia ha assegnato ai Comuni per la realizzazione delle suddette strutture.

Al Comune di Avetrana sono stati erogati 300 mila euro circa, un’opera interamente a costo zero per gli avetranesi e che consegna alla città una struttura all’avanguardia ed efficiente la cui progettazione è stata eseguita dai tecnici degli uffici comunali.

Una giornata storica per la nostra città: un percorso, iniziato nel 2017, un’opera fortemente voluta per un ulteriore scatto in avanti nella gestione dei rifiuti, i cui risultati positivi sono dimostrati dal superamento della percentuale di raccolta differenziata dell’ 80%, e che ci vede candidati per la prima volta come Comune Riciclone”. – afferma l’assessore ai LL.PP. Francesco Saracino che ha partecipato al taglio del nastro insieme al vicesindaco di Avetrana e alle altre autorità cittadine. – L’opera consentirà ai cittadini di conferirvi rifiuti differenziati di diversa tipologia come elettrodomestici, contenitori di vernice, pneumatici, inerti da ristrutturazioni domestiche, con l’obiettivo di combattere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nell’ambiente. L’isola ecologica sarà un concreto strumento per la buona riuscita delle iniziative connesse alla gestione e raccolta dei rifiuti, permetterà di risolvere, tra le altre cose, anche il discorso dei rifiuti ingombranti nel nostro territorio. Stiamo lavorando alacremente per migliorare la gestione dei servizi di igiene e decoro urbano nella nostra Città, e per dare risposte concrete alle problematiche della cittadinanza. Possiamo affermare, con soddisfazione, che le politiche per la sostenibilità ambientale del Comune di Avetrana stanno riscuotendo importanti successi, e grande interesse da parte delle comunità locali limitrofe. Si tratta di politiche che fanno bene all’ambiente e che, modernizzando il territorio, fanno bene all’economia. Ringraziamo tutti i soggetti che hanno partecipato e contribuito per far sì che anche questo nostro obbiettivo si sia potuto realizzare: dalle strutture tecniche delle aree ecologia e lavori pubblici, al progettista , a tutti coloro che materialmente hanno realizzato questa bellissima isola ecologica e che hanno contribuito in maniera determinante alla conclusione ed alla consegna dell’opera.”

Ora, – prosegue Saracino – coloro i quali gettavano rifiuti nelle campagne non hanno più scusanti. Invero, non ne avevano neanche prima, ma ora Avetrana finalmente è dotata di un’area destinata a ricevere tanti di quei rifiuti che in passato venivano gettati nelle nostre terre. Oggi, abbiamo una struttura moderna, completamente video sorvegliata che è a disposizione di tutti. E’ già partita una campagna di comunicazione che verrà potenziata ancora di più nei prossimi giorni che ha come fine quello di far conoscere l’isola ecologica e di far comprendere ciò che può essere conferito presso questo ecocentro. A questo punto, se gli avetranesi continueranno sulla strada della differenziata, non sarà impossibile continuare a parlare di riduzione della tassa sui rifiuti».

Il Centro Comunale di Raccolta sarà aperto tutti i giorni della settimana (tranne la domenica) per complessive 24 ore/settimana nei periodi di Bassa Stagione (15 Settembre – 15 Giugno) elevate a 27 ore/settimana nei periodi di Alta Stagione (16 Giugno – 14 Settembre) nei seguenti orari di servizio:

Questo importante obiettivo, – conclude l’assessore Saracino – va certamente condiviso in gran parte con il Sindaco Antonio MINÒ, il quale più di ogni altro si è prodigato affinché tutto questo potesse realizzarsi. Ricordo come se fosse ieri l’inizio dei lavori di questo importante centro e quanti sforzi sono stati messi in campo per poter ottenere quanto oggi sotto i nostri occhi…per tutta la comunità avetranese.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: