Asd Ugento parte da Gallipoli il cammino nel campionato di Eccellenza 2020-2021

Partirà da Gallipoli il cammino dell’Asd Ugento nel campionato di Eccellenza 2020/2021.

Un derby in tinta giallorossa per la compagine di mister Mimmo Oliva che domenica prossima, 4 ottobre, scenderà in campo sul manto artificiale dello stadio «Antonio Bianco».

Un esordio di prestigio, in casa di una delle società più blasonate del panorama calcistico pugliese.

Sarà invece la Toma Maglie la prima ospite del Comunale ugentino in occasione della seconda giornata di andata in cartellone l’11 settembre prossimo.

«Un inizio importante, quello che ci porta ad affrontare in rapida successione due delle compagini con più storia calcistica alle spalle – le parole dell’allenatore dell’Ugento, Mimmo Oliva – e questo non ci può che dare ulteriori stimoli a fare bene già dall’esordio di una stagione che si preannuncia lunga e impegnativa».

In rapida successione, capitan Ivan Regner e compagni dovranno poi incontrare Ginosa in trasferta, Massafra in casa e Martina ancora lontano da Ugento.

«Le squadre vanno affrontate tutte prima o poi. Sarà un campionato molto livellato – puntualizza Oliva – un gradino più in alto metto proprio Martina e Massafra, pieno di derby e stracittadine. Importante è prepararsi bene e finalizzare la preparazione al meglio.

E pensare a giocare – la conclusione del tecnico – dando il massimo». Intanto, reduce dal passaggio del turno in Coppa Italia e in vista dell’esordio in campionato, l’Ugento ha ripreso gli allenamenti.

Tra gli «eroi» di domenica scorsa c’è di certo il portiere Matteo ​Bibba, decisivo nel corso dei 90’e protagonista nella roulette dei calci di rigore nel corso della quale ha neutralizzato due tiri avversari dagli 11 metri. «Ci tenevamo tanto a passare il turno di Coppa, affrontando una squadra di livello come l’Atletico Racale guidata da un tecnico preparato – sottolinea l’estremo difensore dell’Ugento – e formata da calciatori di livello. Abbiamo dato vita a due gare di qualità, a dimostrazione che le due compagini hanno lavorato bene. Alla fine credo che la nostra vittoria finale sia stata meritata».

Bibba dice poi la sua sull’imminente avvio di campionato: «Un avvio di livello, Gallipoli e Maglie rappresentano due scogli duri. Anche se il nuovo format del campionato mette ogni domenica sul piatto tanti derby. Abbiamo lavorato bene – conclude il portiere leccese – e ora dobbiamo iniziare questo percorso. La volontà di tutti è quella di portare il più in alto possibile i colori giallorossi, rimanendo coi piedi per terra e lavorando sempre con impegno e spirito di sacrificio».

Bibba, decisivo nel corso dei 90’e protagonista nella roulette dei calci di rigore nel corso della quale ha neutralizzato due tiri avversari dagli 11 metri. «Ci tenevamo tanto a passare il turno di Coppa, affrontando una squadra di livello come l’Atletico Racale guidata da un tecnico preparato – sottolinea l’estremo difensore dell’Ugento – e formata da calciatori di livello. Abbiamo dato vita a due gare di qualità, a dimostrazione che le due compagini hanno lavorato bene. Alla fine credo che la nostra vittoria finale sia stata meritata». Bibba dice poi la sua sull’imminente avvio di campionato: «Un avvio di livello, Gallipoli e Maglie rappresentano due scogli duri. Anche se il nuovo format del campionato mette ogni domenica sul piatto tanti derby. Abbiamo lavorato bene – conclude il portiere leccese – e ora dobbiamo iniziare questo percorso. La volontà di tutti è quella di portare il più in alto possibile i colori giallorossi, rimanendo coi piedi per terra e lavorando sempre con impegno e spirito di sacrificio».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: