Appalti truccati a Cerano: arrestati dipendenti Enel

Cinque ordinanze di custodia cautelare disposte dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi

, su richiesta della locale Procura Repubblica, sono state eseguite dai militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Brindisi, nei confronti di altrettante persone, quattro delle quali dipendenti ENEL ed un quinto da poco licenziato, impiegati presso la centrale “Federico II” di Brindisi – località Cerano.
Gli arrestati (uno in carcere e quattro ai domiciliari) avrebbero favorito “un’impresa amica” nell’aggiudicazione di più gare d’appalto, rivelando i valori da indicare nelle offerte di gara da presentare; attestato falsi stati di avanzamento lavori; liquidato fatture per lavori mai eseguiti; omesso di effettuare verifiche e/o controlli,
dimostrando di essere stabilmente assoggettati ad interessi
personali di terzi.
Nei confronti dei cinque è stato anche eseguito un sequestro preventivo per complessivi 230.000 euro (conti correnti, beni mobili ed immobili registrati).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: