Ad Alessandro Valenti il premio MigrArti alla Mostra Internazionale Cinema di Venezia

Con il suo ultimo corto “Babbo Natale” il regista e sceneggiatore leccese Alessandro Valenti è stato decretato vincitore della sezione “MigrArti”, alla 73esima Mostra internazionale del Cinema di Venezia, in ex aequo con “Amira” di Luca Lepone.
E’ piaciuta alla giuria, presieduta da Ferzan Ozpetek, la storia dei due piccoli migranti venuti dal mare che commuovono un raver sbandato, travestito da Babbo Natale.
Scritto a quattro mani con Matteo Chiarello e prodotto da Saietta Film in partnership con la Fondazione Emmanuel, il corto si era classificato primo su 528 progetti in concorso nel bando promosso dal Mibac per l’integrazione e l’incontro tra le culture, entrando nella rosa dei sedici progetti presentati in Laguna. “In un momento come questo in cui in Europa si costruiscono nuovi muri, – ha commentato Valenti, il cinema deve contribuire a distruggere le barriere di ogni tipo”
Il corto vincitore verrà presentato in anteprima nazionale all’OFFF Otranto film fund festival il prossimo 15 settembre.

“Il primo premio conseguito dal nostro Alessandro Valenti alla biennale di Venezia per il suo corto sui migranti deve essere per noi leccesi elemento di orgoglio per la creatività giustamente premiata del giovane sceneggiatore e regista, che aveva già dato prova della sua capacità di porre all’attenzione del pubblico,con grande sensibilità, problemi sociali di attualissimi. E’ il commento di Adriana Poli Bortone, presidente di Io Sud in Forza Italia. “Sono certa che questo ulteriore prestigioso riconoscimento sarà foriero di grandi successi per Valenti, che rappresenta per Lecce,e non solo, un importante punto di riferimento culturale”.

Nella foto Alessandro Valenti, Presidente di Giuria della terza edizione del Premio Stefano Contessa del 2015

valenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: