Manduria: canile sanitario verso una soluzione

Il canile sanitario di Manduria potrebbe essere presto riaperto. Ottimista in tal senso è il coordinamento cittadino de “La Puglia in Più” di Manduria che nei giorni scorsi aveva raccolto firme e tenuto un incontro per far capire l’importanza di questa struttura, tra l’altro, obbligatoria come prevede la legge regionale 12/95 e nazionale 281/91.
Sono state 1390 le firme raccolte e presentate lo scorso 16 Giugno al Comune di Manduria. Ieri invece si è tenuto invece un incontro tra una delegazione del Movimento ed il Sindaco per verificare i passi da compiere per tale adempimento.
Il Sindaco, dr.Roberto Massafra, ha preso l’impegno di verificare le dotazioni minime richieste per ripristinare il vecchio canile sanitario e procedere, quindi, ai lavori che possano permettere nel giro di poco tempo di attivare la struttura e dare le necessarie cure ai randagi del territorio, comprese le sterilizzazioni, risparmiando le onerose somme che oggi vengono riconosciute ad una clinica privata utilizzata nell’ultimo anno.
La soluzione è l’unica percorribile, tenuto conto che la legge prevede specificatamente che tale servizio venga affidato obbligatoriamente ad una struttura pubblica con prestazioni sanitarie erogate dal servizio veterinario afferente alla ASL come da DGR 1223/2013.
Maria Pasanisi del Coordinamento cittadino La Puglia in Più conclude la nota con l’augurio di vedere realizzato il tutto quanto prima e porre rimedio ad una situazione ormai di emergenza sia per gli animali, che per la salute e la sicurezza pubblica.

canile

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: