Antimafia: sequestrati beni per un valore di 150 mila euro

Un’attività commerciale adibita a bar con annessa sala giochi, posta in una delle vie principali del capoluogo jonico, 2 autovetture, 4 motocicli e disponibilità finanziarie

per un valore complessivo di 150 mila euro sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Taranto, a conclusione di accertamenti eseguiti sulla base di quanto previsto dal “Codice antimafia’’.
Il decreto di sequestro anticipato dei beni è stato emesso dal Tribunale di Taranto, nei confronti di un 42enne tarantino, risultato essere disoccupato, già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale e ritenuto socialmente pericoloso per diverse e numerose condanne per rapina, detenzione illegale di armi, ricettazione, contrabbando e spaccio di sostanze stupefacenti.
Le indagini patrimoniali svolte sia nei suoi confronti che dei componenti il nucleo familiare, hanno rilevato una sproporzione tra il loro tenore di vita, i beni ad essi riconducibili ed i redditi dichiarati dal 2003 al 2014 che per la maggioranza delle annualità sono risultati pari a zero.
In particolare il locale commerciale destinato a bar, in attività dal gennaio scorso, è stato acquistato dal figlio convivente dell’uomo anch’egli senza apparenti fonti di reddito dichiarate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: