Istituto “Cinieri”. Il sindaco Iaia inoltra la proposta

Dopo aver elaborato una proposta seria e credibile, frutto di una serie di incontri condivisi con la cittadinanza, il Sindaco di Sava avv. Dario Iaia ha scritto all’Ispettrice Suor Maria Rosaria TAGLIAFERRI dell’Ispettoria Meridionale “Napoli del Buon Consiglio” con l’obiettivo di scongiurare la chiusura dell’Istituto Cinieri gestito dalle Figlie di Maria Ausiliatrice di Sava. Facendo seguito alla disponibilità già espressa di mettere a disposizione una parte degli ambienti, il Sindaco Iaia informa che il parroco della vicina parrocchia di San Cosimo, Don Giuseppe, con il supporto dell’associazione delle ex allieve salesiane e della locale sede della P.G.S., hanno espresso la volontà di volere instaurare un rapporto di collaborazione per conservare a Sava il carisma Salesiano. A tal fine si chiede la concessione in comodato gratuito di alcuni locali della Casa di Sava che si andranno ad individuare insieme alla Parrocchia.
Questa soluzione garantirebbe, nell’immediato, la continuità nelle attività rivolte ai giovani (oratorio) e prospettive di attivazione di nuovi servizi. Ruolo dell’Amministrazione Comunale sarebbe quello di mantenere il coordinamento delle diverse realtà sociali.
La proposta, spiega il Sindaco, vuole essere un punto di partenza per soddisfare, anche se in parte, le aspettative dei tantissimi cittadini che speravano che la decisione di chiusura della Casa non fosse irrevocabile. Il primo cittadino ha richiesto, dunque, un incontro per discutere e meglio definire i
termini dell’accordo.

vlcsnap-00001

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: