E’ ufficiale: I giochi del Mediterraneo 2026 si terranno a Taranto

La Puglia e Taranto si sono aggiudicati l’organizzazione dei Giochi del Mediterraneo del 2026. L’assegnazione è stata stabilita nel pomeriggio a Patrasso durante i lavori dell’assemblea generale del Comitato internazionale (Cijm) che ha decretato la località in cui si svolgeranno i Giochi dal 13 al 22 giugno del 2026.

Alla proclamazione del capoluogo jonico come sede dei Giochi era presente una delegazione pugliese guidata dal Governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano. Il comitato organizzatore, presieduto dall’algerino Ammar Addadi, ha scelto Taranto dopo aver esaminato il corposo dossier messo a punto da Asset e Coni.

La candidatura di Taranto, in particolare, si reggeva su alcuni fattori fondamentali: la riqualificazione degli impianti sportivi esistenti (le nuove costruzioni saranno solo due) nonché l’allargamento del perimetro di azione alle altre province pugliesi spingendosi sino a Matera proprio per ridurre i costi e coinvolgere più territori. E, infine, non sarà necessario costruire alcun villaggio sportivo per gli atleti, visto che utilizzeranno le strutture esistenti a Castellaneta Marina.

Le risorse in campo, secondo le stime elaborate da Governo, Coni, Regione Puglia, Asset e Comune di Taranto dovrebbero essere circa 290 milioni di euro, ovviamente spalmati in sette anni. Di questi, il Governo ne metterà a disposizione circa 100. Per realizzare i Giochi, in conclusione, saranno necessari almeno 65 impianti che dovranno ospitare le gare, maschili e femminili, di 23 diverse discipline sportive (7 quelle di squadra).

E’ la seconda volta nella storia dei Giochi che viene scelta la Puglia: l’ultima volta risale al 1997 quando il capoluogo pugliese fu sede della 13esima edizione della manifestazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: