Sorpreso a rubare di primo mattino in una villa estiva: arrestato.

Maruggio – Aveva riempito un grosso borsone con oggetti prelevati in una villa estiva, ma è stato bloccato dai Carabinieri mentre tentava di allontanarsi col suo bottino. E’ accaduto questa mattina, molto presto, lungo la fascia costiera di Maruggio, in località Pepe. Donato Becci, 42enne originario di Fasano, ma residente a Sava (TA), con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dai Carabinieri della locale stazione che, insieme ad una guardia giurata dell’Istituto di vigilanza Specialpol, lo attendevano fuori dall’abitazione.
L’uomo, servendosi di un piede di porco lungo un metro e mezzo, aver divelto una grata in ferro, posta a protezione di una delle finestre e si era introdotto nella casa, in quel momento incustodita.
Si era quindi impossessato di un televisore, un impianto Hi-Fi, un’aspirapolvere ed un navigatore satellitare che aveva infilato nel capiente borsone che aveva con sé. Non gli restava che allontanarsi in tutta fretta ma, uscito fuori, ha trovato ad attenderlo i militari che gli hanno fatto scattare le manette ai polsi con l’accusa di furto aggravato in abitazione.

Su disposizione del P.M. della Procura di Taranto Tiziana, LOTITO, Becci è stato condotto in Tribunale per essere processato con rito direttissimo e, Convalidato l’arresto, ne è stata disposta la remissione in libertà.
Le refurtiva è stata invece restituita al legittimo proprietario.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: