San Pietro in Bevagna: in una rissa con l’ascia, fermato dalla polizia

E’ finita in rissa una festa di Ferragosto tra due nuclei familiari vicini di via Marco Polo, zona Chidro a San Pietro in Bevagna. Poco prima di mezzanotte per futili motivi,
                                                                                                 ultimo aggiornamento 16 Agosto 16.36
un’accesa discussione è degenerata quando uno del gruppo, probabilmente in preda ai fumi dell’alcol, ha pensato di chiudere i conti tirando fuori un’ascia. Una scena da panico che ha richiesto l’intervento degli Agenti del Commissariato di Manduria. Giunti sul posto gli agenti hanno appreso da alcuni testimoni, che l’energumeno pochi attimi prima si era disfatto di un’ascia, con la quale aveva minacciato e cercato di colpire senza un giustificato motivo uno dei suoi vicini di casa, senza riuscirvi grazie all’intervento di alcuni passanti. Poi, ancora più infuriato perché ostacolato nel suo intento, aveva minacciato di colpire anche questi ultimi, dopodichè si è avvicinato all’auto del malcapitato vicino colpendola ripetutamente. Nonostante l’arrivo della polizia il manduriano che brandiva l’arma ha opposto resistenza scagliandosi violentemente contro di loro. E’ nata una colluttazione. In soccorso agli agenti sono intervenuti anche alcuni vigilanti della Folgore di Manduria. E’ così che i poliziotti sono riusciti ad immobilizzare l’uomo e a portarlo in commissariato. Il bilancio della rissa è di due poliziotti lievemente feriti che hanno dovuto farsi medicare presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Giannuzzi di Manduria, alcuni contusi e l’arresto dell’uomo: si tratta del pregiudicato Grazio NARDELLI, di anni 48, accusato di minacce gravi, danneggiamento aggravato, resistenza, violenza minacce e lesioni a P.U.. L’ascia è stata recuperata e sottoposta a sequestro. Ignote le cause che hanno scatenato la rissa.

Equipaggio Polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: