Manduria. Sorpreso armato di fucile sotto casa del rivale: arrestato pregiudicato.

A bordo di un’auto si stava allontanando contromano, ed a forte velocità, da un complesso abitativo non molto lontano dal centro. Antonio Stasi, 44enne di Manduria, pregiudicato, nella tarda serata di ieri è stato fermato per un controllo dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile intervenuti in seguito ad una allarmante segnalazione.
L’uomo indossava guanti in lattice con sopra altri guanti in pelle tipo palestra, un berretto ed uno scaldacollo; insospettitisi, i militari lo hanno subito perquisito e trovato in possesso di due cartucce da fucile cal.12. Ma è stata la perquisizione dell’autovettura a rivelare più inquietanti elementi: sul sedile accanto al conducente c’era una sacca con un fucile a canne mozze e calcio tronco, carico e funzionante, mentre su quello posteriore addirittura una maschera carnevalesca di colore scuro e le targhe originali del veicolo che erano state sostituite con altre rubate.
Stasi è stato quindi arrestato perché pericoloso. Quanto accertato in seguito ha convinto i Carabinieri delle inquietanti intenzioni dell’uomo e di aver impedito, con il loro intervento, fatti ben più gravi.
Pare infatti che il 44enne stesse cercando con insistenza un uomo che abita nei paraggi e verso il quale l’arrestato nutriva rancori personali perché riteneva fosse interessato alla sua ex moglie.
Al momento Stasi è accusato di porto abusivo di arma alterata e di ricettazione delle targhe rubate; per lui, su disposizione del P.M. presso la procura della repubblica c/o il Tribunale di Taranto, Maurizio Carbone, si sono aperte le porte del carcere di Taranto.
Sono in corso accertamenti per verificare la provenienza dell’arma e nonché la genuinità dei contrassegni apposti sulla stessa.

carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: