Furto in casa di un bancario. Rubati gioielli ma anche pistola e munizioni

SAN CATALDO (Lecce) – Gioielli per 9mila euro, una pistola e varie munizioni sono stati rubati nel pomeriggio in casa di un bancario leccese  a San Cataldo.  I ladri hanno agito intoono alle 15: dopo aver scardinato la serratura del cancello, danneggiandolo, hanno scavalcato il muro di recinzione della villa, in via Castellaneta, passando dal giardino di una casa adiacente. Sono dunque entrati in casa attraverso una finestra ed hanno messo a soqquadro le stanze rovistato tra i cassetti fino a quando non hanno individuato un armadio blindato di cui forse conoscevano l’esistenza. Sono così riusciti ad estrarlo e a fuggire portandoselo via.  All’interno non solo preziosi e monili per un valore di 9mila euro, ma anche una pistola calibro 40 ”Smith&Wesson”, circa 75 proiettili, tre chilogrammi di polvere da sparo ed altre munizioni, tutto detenuto legalmente dal proprietario di casa.

Squadra Volante

Sul posto sono intervenuti  gli  agenti di Polizia della sezione Volanti, assieme ai colleghi della Scientifica che hanno compiuto tutti i  rilievi utili alle indagini. Si punta in particolare a identificare quanto prima i responsabili del furto in modo da scongiurare il rischio che questi possano riutilizzare “bottino” con più gravi conseguenze.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: