Ruba suppellettili in un condominio: inseguito e fermato da un agente

Un tarantino di 40 anni è stato denunciato dagli Agenti della Volante per furto aggravato e resistenza a P.U..
Intorno alle 9 di ieri, un agente libero dal servizio, mentre era in casa ha udito strani rumori provenire dalla tromba delle scale del suo condominio, in via Cannata.

Considerato che recentemente si erano già verificati furti di suppellettili all’interno dello stabile, il poliziotto è uscito rapidamente sul pianerottolo ed ha notato subito la mancanza di un vaso ed di alcuni quadri.
Presumendo di essere davanti all’ennesimo furto, ha sceso rapidamente le scale ed ha visto un uomo con un grosso borsone allontanarsi frettolosamente.
L’agente si è dunque messo ad inseguirlo informando di quanto stesse accadendo il 113.

Raggiunto il ladro in Viale II Giugno, identificandosi come agente di Polizia, gli ha intimato di fermarsi. L’uomo, dopo un primo tentennamento, ha smesso di correre, ha lasciato cadere il borsone per terra, e ha iniziato ad urlare per richiamare l’attenzione di alcuni suo conoscenti che risiedono nei paraggi e che nel giro di pochi minuti sono arrivati in suo aiuto.
Dato il fare minaccioso del gruppetto, il poliziotto ha recuperato il borsone e si è allontanato mentre quelli lo inseguivano e gli lanciavano contro alcune pietre.
Il tempestivo intervento di alcune Volanti giunte sul posto ha scongiurato il peggio, bloccando il ladro ed i suoi esagitati spalleggiatori.

volanti in movimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: