Sanità. Poli Bortone. “Non si tocchino ospedali. Si eliminimo meglio le Regioni”

“La regione non tocchi gli ospedali, e il governo pensi meglio a ridurre i costi delle Regioni”. Lo dichiara Adriana Poli Bortone che

aggiunge: “Piuttosto che declassare ospedali e ridurre in maniera esponenziale i servizi ai cittadini (servizi che si richiedono nel caso in cui si ha un problema o una necessità riguardante la salute, ossia un diritto fondamentale dei cittadini), sarebbe meglio eliminare le Regioni e garantire una sanità più efficiente e territorialmente più vicina ai cittadini”.

“Su questo dovrebbe lavorare Renzi. – prosegue Poli Bortone – Le regioni italiane costano, di base, due miliardi di euro l’anno. C’è da chiedersi se davvero abbiamo bisogno di venti regioni oppure se non sarebbe meglio ridurle a cinque macro regioni corrispondenti ai cinque collegi per le elezioni al Parlamento Europeo. Per dare una risposta basterebbe dividere due miliardi per 33.000 euro che rappresenta il costo di un contratto iniziale di lavoro. Se poi consideriamo la pessima conduzione politica e amministrativa delle regioni abbiamo una situazione oggettivamente scoraggiante”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: