San Pietro in Bevagna: Rifiuti sulle spiagge. Traumatico post Ferragosto

E’ da ormai tre giorni che i rifiuti di Ferragosto permangono sulle spiagge del litorale di Manduria. E accanto a quelli, gli incivili, invece di portare a casa il proprio sacchetto ne depositano di nuovi.

E’ negativa la situazione. La bellezza del mare e della costa è macchiata dalla maleducazione ambientale che purtroppo continua a diffondersi…“tanto… ci sarà qualcun altro che andrà a raccogliere i miei rifiuti”. Gli abitanti che hanno a cuore il mare e la località di San Pietro non possono rimanere indifferenti. E’ il caso di Cosimo Fontana presidente del Comitato Cittadino Io Amo San Pietro in Bevagna che è tornato a scrivere agli Uffici del Comune di Manduria per chiedere interventi urgenti di pulizia straordinaria

Questo il testa della lettera nella speranza che l’accorato invito a ripulire le spiagge sia prontamente accolto:

Gent.mi Signori in epigrafe, il sottoscritto Cosimo Fontana in qualità di Presidente del comitato cittadino “Io Amo San Pietro In Bevagna”

CHIEDE:

Un immediato intervento di ripristino del decoro nell’area pubblica di San Pietro in Bevagna e relative spiagge, chiedendo di intervenire tempestivamente ad arginare il degradamento avvenuto soprattutto ed inevitabilmente nei giorni 14/15/16 di Agosto c.a., aggravando ancor più lo stato di abbandono in cui riversa la nostra Marina.

Affidarsi al senso civico di chi abita e ha abitato le nostre spiagge e la nostra località, ora più che mai, risulta essere un’utopia, pertanto auspicavamo ad un intervento mirato dalla Nostra Amministrazione affinché venisse dalla stessa ordinato un immediato riordino di vie e spiagge diventate discariche a cielo aperto con interventi di pulizia e disinfezione.
Ci saremmo augurati, quantomeno in quest’ultimo scampolo della vostra gestione territoriale, che avreste lasciato un ricordo piacevole su come si amministra un territorio in modo oculato; Un “calcio d’angolo all’ultimo minuto” per rendere vivibile e decoroso un territorio che quest’anno, per via dell’emergenza sanitaria, era diventato un punto di riferimento per i turisti del nostro territorio nazionale, ai quali, ahimè, forse abbiamo lasciato un brutto ricordo.

Le nostre Marine meritano attenzione e valorizzazione, dovremmo “iniziare” a considerarle come motore trainante dell’economia Manduriana e fare in modo che diventi il fiore all’occhiello non solo per attrarre i turisti, ma anche per dare dignità a chi abita San Pietro in Bevagna, che non sono e non devono considerarsi cittadini di serie B.

Abbiamo sempre pensato che era impossibile fare peggio degli amministratori degli ultimi 30 anni che hanno gestito le Marine, ma purtroppo toccando con mano lo stato di degrado e abbandono (più volte dallo scrivente segnalato attraverso le notevoli richieste di interventi), toccherebbe ricredersi e augurarsi che la prossima Amministrazione si interessi alle nostre località con il buon senso, la cura, l’attenzione e la diligenza del buon padre di famiglia.

Di seguito rimetto alcune delle foto rappresentative dello stato in cui riversa San Pietro in Bevagna ormai da giorni, per non dire da settimane, nonché mesi e se dicessimo anni, non diremmo sciocchezze.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: