Razzismo e violenza nei confronti di un coetaneo: denunciato 16 enne manduriano

Sarebbe stato insultato e picchiato perché rumeno: uno studente di 17 anni di nazionalità rumena ma residente a Torre Santa Susanna nel brindisino, lo scorso 4 Settembre 2019 ha presentato querela nei confronti di un suo coetaneo.  Al termine degli accertamenti seguiti da tale atto i Carabinieri della Stazione di Erchie hanno deferito stato libertà uno studente 16 enne di Manduria accusato di “lesioni personali pluriaggravate per aver agito per motivi abbietti o futili, con crudeltà verso le persone e per finalità di discriminazione razziale nazionale”. I fatti si sarebbero verificati il 31 agosto 2019, nella località balneare San Pietro in Bevagna del Comune di Manduria (TA). Secondo quanto denunciato il giovane manduriano ha discriminato la nazionalità di origine del querelante, aggredendolo fisicamente e provocandogli ferite giudicate guaribili in 15 giorni.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: