Ordine degli psicologi: al via “Mese del Benessere” – III Edizione

Diffondere la cultura del benessere psicologico. E’ questa lo scopo del “Mese del Benessere” che, promosso dall’Ordine degli Psicologi di Puglia, è giunto alla terza edizione. “La salute è uno stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non la semplice assenza di malattia” Con questa citazione dell’Organizzazione Mondiale della Salute il Presidente Luigi Palma ha introdotto, nella conferenza stampa di presentazione, le motivazioni dell’iniziativa che si svilupperà nel mese di Ottobre su tutto il territorio regionale.
In Puglia gli psicologi iscritti all’ordine sono 4200 e molteplici sono le iniziative in calendario e consultabili sul sito dell’ordine www.psicologipuglia.it: studi privati aperti per consulenze, convegni, seminari, laboratori. Ogni attività sarà offerta gratuitamente.
La figura dello psicologo svolge un ruolo chiave nel benessere della persona ed opera in diversi settori della vita, coprendo tutti gli ambiti del quotidiano. La domanda di assistenza psicologica è in notevole aumento. “Il 50% dei pazienti del medico di famiglia – dichiara Palma – ha bisogno di sostegno psicologico. Nel 44,6% delle richieste di consulenza-trattamento i temi prevalenti e ricorrenti sono: difficoltà familiari, affettivo-relazionali, sessuali e di coppia, problemi evolutivi inerenti i rapporti genitori-figli o i vari problemi di adattamento sociale e scolastico di questi ultimi. Altre tipologie di problematiche sono strettamente legate alle caratteristiche della società contemporanea. Si registra infatti un aumento di richiesta di assistenza in relazione alle nuove dipendenze (gioco d’azzardo, slot-machine, video poker, social network), alla crisi economica e alla precarietà”.
Gli psicologi svolgono un lavoro prezioso nell’ambito delle scuole dove possono operare “sulla valutazione di apprendimento degli allievi, counseling (il rapporto che intercorre tra studenti, genitori e docenti), formazione dei docenti, orientamento scolastico e professionale, ricerca ed interventi finalizzati al cambiamento organizzativo”.
Fondamentali sono gli interventi anche in ambito lavorativo. In questo caso gli psicologi “possono favorire il benessere delle persone che lavorano, determinando conseguentemente un vantaggio per l’organizzazione per cui lavorano (es. le forme di incentivo non datoriale, la prevenzione dello stress lavoro-correlato, etc), possono migliorare le condizioni psicologiche, la motivazione ed i rapporti intra-aziendali e di quanti usufruiscono dei servizi offerti dall’organizzazione”.
“Promotori del benessere”, li definisce in questi termini, gli psicologi, Luigi Palma parlando di una professione “al servizio della società”. L’obiettivo del MESE DEL BENESSERE dunque si riassume in: divulgare la cultura del benessere, diffondere una più approfondita conoscenza dello psicologo, far diventare lo psicologo una figura familiare superando qualsiasi tipo di pregiudizio.

ott

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: