NOTTE TARANTA: ritorna l’enorme abbraccio del pubblico

Grande successo ieri sera per La Notte della Taranta, edizione numero 25. Una data importante che ha visto il ritorno del pubblico dei 200 mila nello spazio antistante l’ex Convento degli Agostiniani a Melpignano in provincia di Lecce.

Maestro concertatore di questa Notte “spaziale” come lui stesso l’ha definita,  Dardust. Un viaggio nel tempo e nello spazio che parte dalla tradizione del tamburello e sfiora nuovi mondi e le sonorità futuristiche dell’elettronica. Ospite internazionale di questa edizione Stromae che ha proposto il suo famosissimo brano Alor On Danse, con incursioni di musica popolare.  Attesissimi ospiti: Marco Mengoni, con la sua voce inconfondibile ha interpretato il brano tradizionale  Klama e poi il suo successo “Ma stasera”. Una performance di grande energia anche quella di Elodie  che sul palco canta e balla  la pizzica di San Vito e poi propone in versione “pizzicata”  con i tamburelli la sua hit “Tribale”. Sul palco del concertone della Taranta anche Samuele Bersani in uno struggente canto d’amore “Lu Rusciu de lu mare” e con la sua Chicco e Spillo e il rapper Massimo Pericolo. Una lunga notte con la direzione artistica dell’Orchestra  Popolare de La Notte della Taranta, grande protagonista del Concertone e che ha visto impegnato il corpo di ballo con 10 quadri firmati dalla coreografa Irma Di Paola per  accendere la meraviglia con esibizioni uniche e coinvolgenti. Uno spettacolo in grado di trascinare e coinvolgere il pubblico, anche con gli effetti di luci: le luminarie tipiche delle tradizionali feste salentine  e con le proiezioni visual di Filippo Rossi e dell’antropologo del designer italiano Mauro BubbicoUn’edizione dedicata a Pier Paolo Pasolini e alla sua monumentale ricerca sulla poesia popolare de “Canzoniere Italiano”. La lunga notte di Melpignano sarà trasmessa su Rai 1 il primo settembre alle 23.15.