Melendugno: spacciava alla “Grotta della Poesia”, arrestato

Sebbene impegnati da giorni nei dispositivi di prevenzione e contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, intensificati per il periodo estivo, come disposto dal Comando Generale del Corpo e coordinati a livello locale dalla Prefettura della Provincia di Lecce, i militari della Guardia di Finanza di Lecce hanno eseguito un arresto quando erano liberi dal servizio e stavano stavano trascorrendo una giornata presso la località nota come “Grotta della Poesia” nella marina di Roca a Melendugno. In manette è finito un 43 enne, P.L., incensurato di Lecce, intento a consumare ed a spacciare sostanze stupefacenti.
I finanzieri prima hanno notato l’uomo che stava consumando uno spinello confezionato con marijuana, poi al riparo tra gli scogli, confuso tra bagnanti e turisti e lontano dalle strade battute dalle pattuglie delle fiamme gialle hanno visto anche mentre cedeva piccole dosi ai “clienti” che frequentavano il posto.
I militari, dopo alcuni minuti di osservazione, accertando che era in corso una vera e propria attività di spaccio hanno provveduto, con l’ausilio di rinforzi immediatamente giungi sul posto, ad ispezionare lo zaino dell’uomo, all’interno del quale è stat rinvenuta la droga già confezionata in dosi e pronta per la vendita.
Successivamente pesata, la droga ammontava a circa 50 gr, tra marijuana e hashish del pregiato tipo Bolt.
L’uomo ha beneficiato degli arresti domiciliari. La droga è stata posta sotto sequestro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: