Martina Franca: inaugurata la nuova sede operativa della Protezione Civile della locale A.N.C.

Ieri pomeriggio, in una splendida cornice di pubblico ed in concomitanza con i festeggiamenti del bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il Nucleo di Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Carabinieri (sez. di Martina Franca) ha inaugurato la nuova sede operativa di Via Carella. Sono intervenuti il sottosegretario alla pubblica Istruzione, Sen. Angela D’Onghia, il primo cittadino di Martina Franca, Dott. Franco Ancona, una rappresentanza di assessori e consiglieri comunali, autorità civili e militari locali ed i vertici locali dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante della Legione “Puglia” Gen. B. Claudio Vincelli ed il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Taranto, Col. Daniele Sirimarco.
Sin da alcune ore prima della manifestazione, il Nucleo di Martina Franca ha organizzato, nella strada adiacente l’ingresso della sede operativa, un’esposizione statica di mezzi in uso alla Protezione Civile, alla quale si sono aggiunti mezzi in servizio dell’Arma dei Carabinieri, della Croce Rossa Italiana, dei Vigili del Fuoco e del 16° stormo dell’A.M. Proprio la sede operativa, uno stabile in disuso da anni, ora ristrutturato, è divenuto il fiore all’occhiello di questa associazione di volontariato, grazie alla sinergia creata unitamente all’ente proprietario, le ferrovie Sud Est ed al Comune di Martina Franca.
Una volontaria ha ricordato, leggendo una nota, le competenze e le attribuzioni della sezione di Martina Franca, sottolineando il fatto che tutti i volontari sono carabinieri in congedo e che ai principi ed alle trazioni dell’Arma, la sezione si ispira. Si è poi proceduto ad una sobria, ma significativa cerimonia dell’alzabandiera, con il drappo scortato e poi issato da due volontari, sulle note dell’inno nazionale. Si è passati al taglio del nastro ed alla benedizione dei locali fatta con l’intervento di Mons. Michele Castellana, parroco della Chiesa del Carmine. Infine si è giunti ai ringraziamenti di rito delle massime autorità, alla lettura di una poesia dedicata al bicentario dell’Arma dei Carabinieri, composta e recitata dalla Prof.ssa Norma Fumarola ed al saluto rivolto ai presenti dal Comandante della Legione “Puglia”, Gen. B. Claudio Vincelli, il quale nel suo breve intervento ha sottolineato l’importanza della continuazione del servizio anche dopo il congedo e la sinergia che deve continuare tra i militari in servizio e quelli giunti alla pensione, patrimonio di tradizioni ed esperienze uniche.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: