Manduria: ridipingono affresco del ‘700. Il risultato è scioccante

“Possibile che nessuna guida turistica, nessuna associazione, si sia accorta dello scempio che è stato compiuto?”

E’ quanto si chiedeva incredulo uno dei due cittadini che ci hanno segnalato il danneggiamento di un’edicola votiva dedicata alla Vergine Immacolata posta al centro della facciata, in bella vista, all’interno del cortile di Palazzo Corcioli Giannuzzi meglio conosciuto dagli abitanti di Manduria con il nome di Tuguriu.

Ignoti hanno ridipinto l’antico affresco di pregevole fattura risalente al ‘700 il cui autore probabilmente è Diego Bianchi, uno dei famosi pittori manduriani dell’epoca.

La struttura di proprietà della Asl attualmente è occupata in maniera abusiva da numerose famiglie. Non si comprende il perché dello sfregio dell’affresco, ridipinto senza alcun criterio e sicuramente senza alcuna autorizzazione.

Un vero e proprio pugno nell’occhio. La delicatezza dell’antico affresco è stata cancellata e chissà se potrà mai essere recuperata. Resta l’amarezza di una città che non conosce le sue ricchezze e si concede queste grossolani errori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: