Manduria: o le voragini o il doppio asfalto…mentre il Chiostro del Municipio invaso dalle erbacce

Così come accaduto per Corte paradiso, asfaltata per due volte in poche settimane, a distanza di meno di tre mesi si torna ad asfaltare anche via Matteo Bianchi. La scoperta è dell’ex consigliere Arcangelo Durante che ha fotografato la strada in questione già sgraffiata e pronta per ricevere il nuovo tappetino di bitume. L’ex consigliere che, comunque, continua a non spiegarsi con quali criteri si eseguano i lavori pubblici a Manduria, in quanto ci sono strade ad alta percorrenza in uno stato totale di degrado e abbandono come dimostra ad esempio la piccola voragine che si è aperta ieri sulla circumvallazione, ricorda di aver segnalato che, nel corso del primo intervento di via Matteo Bianchi il tappetino appena fatto si era già sgretolato in più parti. “Due sono ora le questioni – dice Durante – o effettivamente avevo visto giusto e l’intervento eseguito non era regolare e potrebbe essere rifatto a spese della ditta incaricata oppure si sta asfaltando per la seconda volta e quindi si tratta di spreco di tempo e sperpero di denaro pubblico.”

Ma Durante si sofferma anche sullo stato di abbandono in cui versa la città: il corso sembra una strada di campagna con erbacce che hanno invaso aiuole e marciapiedi. Ma poi dopo aver fatto un giro all’interno del Municipio non si dice neanche meravigliato più di tanto, visto che sia il Chiostro che il cortile esterno versano nello stesso stato di abbandono ed afferma: “I commissari non vedono e non fanno curare neanche l’orticello di “casa” loro, che vergogna”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: