Manduria: Dimissionario il Presidente del Comitato San Giovanni Bosco Giuseppe Tatullo che esorta i giovani a “mettersi in gioco”.

Il presidente del Direttivo del “Comitato San Giovanni Bosco” di Manduria, Giuseppe Tatullo,  regolarmente eletto secondo disposizioni statutarie, ha formalizzato le proprie dimissioni

 
dalla carica in scadenza nel mese di febbraio del 2021, prorogata a suo tempo con decisione unanime del direttivo stesso, sia in considerazione delle difficoltà per le restrizioni legate alla pandemia Covid-19 e sia confidando che con l’insediamento della nuova amministrazione si sarebbe dato seguito alle proposte di sviluppo del quartiere sottoposte alle precedenti realtà amministrative.
“Ho svolto questo ruolo – ha affermato in una nota –  con l’idea di rappresentare un comitato che divenisse uno strumento di approfondimento sulle reali esigenze del quartiere, dando sostegno e voce a coloro che ne avessero bisogno, senza mai fornire risposte superficiali, ma procedendo con attenzione e rispetto e portando avanti le istanze dei residenti affinché venissero ascoltate da chi ha l’autorità e le competenze per farlo”-  e aggiunge- : “Non possiamo sostituirci alle Istituzioni, bensì dialogare con esse e, laddove necessario, insistere con fermezza perché vengano adottate soluzioni adeguate.”
Il presidente sottolinea che “Proprio grazie alla legittima insistenza si sono
raggiunti importanti risultati nonostante la città fosse amministrata dalla
commissione straordinaria, quali a priori il piano di riqualificazione urbanistica
di Piazza Maria Ausiliatrice, via Borsellino e le numerose strade del quartiere
rimesse a nuovo” –  e così conclude: “Rassegno le mie dimissioni ricordando che
tutti possono dare il proprio contributo con la consapevolezza che i problemi
non sono solo del singolo quartiere ma della città ed ognuno ha il dovere di farsi
carico di un pezzettino di ogni questione e pertanto estendo tale mio appello
anche agli altri comitati di quartiere perché si impegnino nel risvegliare le
coscienze, con partecipazione diretta e senza fazioni. Colgo l’occasione per
porgere i migliori auguri di Buone Feste e ringrazio infine tutti/tutte per
quanto condiviso in questi anni, sperando di aver lasciato un buon ricordo, ma
soprattutto di aver stimolato i giovani a mettersi in gioco per la comunità.”
 
(Foto Archivio GiuseppeTatullo©Erretiemme Srl)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: