Manduria. Crisi ad una svolta: sottoscritto il patto dei 13

Svolta nella crisi amministrativa di Manduria. E’ stato protocollato questa mattina il documento sottoscritto da 12 consiglieri comunali di Manduria e dal Presidente del Consiglio Nicola Dimonopoli indirizzato al Sindaco dott. Roberto Massafra che propone un percorso alternativo a quello attuale per l’eventuale proseguimento della consigliatura.
Qualcuno aveva messo in dubbio l’esistenza di un possibile accordo. Invece ieri a conclusione di una serie di incontri tra gli otto consiglieri e il Gruppo Girardi, con a sorpresa anche la firma del Presidente del Consiglio, è stata costituita una nuova solida alternativa che impone ora scelte precise: tornare a governare con l’originaria coalizione o andare a casa. L’obiettivo del patto sancito dai 13 che non mettono in discussione la sorte del sindaco, è quello di riportare la dialettica politica nell’alveo “della normalità” con un sindaco ed una maggioranza scaturita dal voto popolare che governi sino alla scadenza del mandato, ed una opposizione che funga da pungolo e da stimolo.
Negli ultimi mesi, infatti, pur di proseguire l’attività amministrativa, si sono verificati continui stravolgimenti con la ricerca di nuove alleanze e contatti con tutti i componenti dell’ “opposizione”. Tale processo non ha sortito gli effetti sperati. Nel documento (che alleghiamo per una corretta informazione) sono state indicate in che modo i componenti della ricomposta maggioranza formata da Proposta per Manduria, Noi Centro, Gruppo Misto, Lista Girardi intendono garantire l’indispensabile stabilità politica. Il sindaco ora è chiamato a decidere se, per il bene della città, intende proseguire il mandato con il gruppo dei 13 oppure lasciare ad un commissario.

Nel link il documento sottoscritto dai 12 consiglieri e dal Presidente del ConsiglioDocumento 13 consiglieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: