Manduria. Contributi spettanti ai cittadini per locazione e utenze domestiche: l’ex consigliere Durante scrive nuovamente al Prefetto.

La vicenda relativa ai fondi destinati al Comune di Manduria e riservati ai cittadini meno abbienti per combattere le difficoltà, dal punto di vista dell’economia

familiare, provocate dalla pandemia che ormai ci attanaglia da due anni, non si è conclusa, anzi tutt’altro. L’ex consigliere Durante, che già aveva scritto al Prefetto chiedendogli di intervenire per spingere l’amministrazione, che sembrava dormiente, a fare il suo dovere e pubblicare i bandi per la distribuzione dei fondi avuti dal Ministero competente, è tornato a riscrivere al Prefetto, poiché si è accorto che l’assessorato ai Servizi Sociali ha ignorato ancora una volta la legge. In pratica l’amministrazione comunale dopo vari solleciti ha distribuito solo i buoni spesa e non tutti i contributi (vedi, canone di locazione e utenze domestiche), previsti dall’art. 53 della legge 106 /202. L’amministrazione comunale, quindi, non avrebbe fatto il proprio dovere, danneggiando tanti cittadini, che non hanno potuto accedere ai contributi a loro riservati da una legge dello Stato. Durante ha chiesto al prefetto di intervenire per spingere l’amministrazione ad emanare un ulteriore avviso pubblico per distribuire i restanti fondi spettanti che sono ancora disponibili e riservati ai cittadini in stato di bisogno. “Ancora una volta in qualità di semplice cittadino mi vede costretto – conclude – informare e raffermare un loro diritto quando invece spetterebbe a chi rappresenta un ruolo istituzionale nel consiglio comunale.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: