Maltempo: Salento a rischio ciclone “NUMA”, dal Mediterraneo alle coste ioniche

Venti settentrionali da forti a burrasca su tutto il territorio, con raffiche fino a burrasca forte o locale tempesta sulla Puglia meridionale, dove saranno possibili intense mareggiate.

Sono le previsioni contenute in un allerta meteo valido dalle ore 18:00 del 16.11.2017 per le successive 24-36 ore. Si prevede il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su tutto il territorio e in particolare sul settore ionico. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, possibili grandinate e forti raffiche di vento.

Responsabile della nuova fase di maltempo è “NUMA” ovvero, un “medicane”, un raro ciclone che si forma nel Mediterraneo con le caratteristiche simili a quelle di un ciclone tropicale.

I medicane sono caratterizzati dalla presenza di un “occhio” al centro della circolazione e di un “cuore caldo” legato all’attività convettiva che ne caratterizza la dinamica. Per maggiore chiarezza è bene specificare che nel Mediterraneo gli uragani non si formano, tuttavia in alcune occasioni si osservano tempeste ibride che mostrano alcune caratteristiche tipiche dei cicloni tropicali. É questo il caso dei medicane o TLC.

L’ultimo analogo episodio metereologico risale a tre anni fa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: