La Confederazione AEPI a confronto con Regione e Province. Dinoi: la Puglia è strategica

Dalla Confederazione AEPI- Associazioni Europee di Professionisti e Imprese- un’attenzione alla Puglia che riparte.

Il prossimo 20 maggio alle ore 15:00 dibattito a più voci per presentare la rappresentanza a livello locale e regionale e confrontarsi con Regione e Province. «In questi mesi- spiega il presidente nazionale Mino Dinoi- stiamo lavorando in tutta Italia per costruire una squadra radicata a livello provinciale e regionale. Sempre più attenta alle istanze che ci arrivano da piccole e micro imprese e professionisti. E la Puglia è per noi strategica e meritevole di grande attenzione, come abbiamo peraltro dimostrato scegliendola quale tappa, lo scorso anno, della nostra prima festa nazionale. Un territorio ricco di eccellenze e capace di fare sistema». Firmataria del patto per l’Export, di un protocollo con Anci- l’Associazione Nazionale Comuni Italiani- e di un altro con Città dell’Olio, AEPI ha come asse portante la valorizzazione delle eccellenze locali e progetti di internazionalizzazione del Made in Italy. L’incontro on line potrà essere seguito sulla pagina Facebook Confederazione AEPI. Previsti i saluti istituzionali del presidente del consiglio regionale della Puglia Loredana Capone, del vicepresidente Upi Puglia , l’Unione delle Province d’Italia, e presidente della provincia di Taranto Giovanni Gugliotti e dell’assessore allo sviluppo economico della città metropolitana di Bari, Carla Palone.

L’introduzione è affidata a Michele Lampugnani, coordinatore regionale AEPI Puglia. «Per la sua connotazione geografica e per il clima favorevole- anticipa- la Puglia ha una marcia in più nei settori turistico ed agroalimentare, senza dimenticare la lunga tradizione dell’industria manifatturiera. E AEPI vuole essere il compagno di viaggio, il riferimento sia per il mondo delle imprese (e dunque la parte datoriale) che per i liberi professionisti e le parti sociali, attraverso una partnership che guardi ai contenuti». Le conclusioni saranno affidate al presidente Mino Dinoi. Saranno presenti i coordinatori provinciali: Giuliano Cannizzo (Taranto), Maurizio Chimienti (Bari), Angiola Cialone (Foggia), Giuseppe Giuri (Lecce), Alessandro Greco (Brindisi) e Tiziana Rutigliani (Barletta- Andria-Trani).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: