Ilva. PD: Bondi eviti questioni che esulano dal suo delicato compito

Preoccupazione e sconcerto è stata espressa dall’Unione provinciale di Taranto del Partito Democratico circa la lettera di Enrico Bondi che – a quanto riportato sulla stampa – mette in dubbio la validità dei rapporti a sostegno della valutazione del danno sanitario causato dall’inquinamento dell’ILVA nella città jonica.

“Appare incredibile che continuino ad essere sottovalutate le gravissime responsabilità dell’ILVA (insieme ad altre grandi aziende) nell’aver determinato gli altissimi livelli di inquinamento del nostro territorio. Ma è ancora più grave – si legge in una nota – che chi ha avuto il delicato incarico di Commissario del Governo, nominato per sostituirsi alla proprietà dell’azienda inadempiente nell’attuazione dell’AIA, assuma posizioni che risultano concordanti con quelli della stessa proprietà.

foto conferenza stampa decreto ilva

Il PD chiede dunque che “il Commissario Bondi eviti di intervenire su questioni che esulano dal suo ruolo, che non può che essere quello di rappresentante del Governo per la piena e tempestiva attuazione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale. Si tratta di un compito di estrema delicatezza ed importanza, che deve riuscire a tenere insieme il diritto alla salute e il diritto al lavoro”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: