Ilva: decisione nei giorni di Ferragosto, dopo parere sulle procedure di gara.

“Sarà la legge a dirmi quello che devo fare. Non è che Di Maio decide, sarà l’Avvocatura a dirmi se ci sono i presupposti per revocare la gara oppure no. Poi si prendono le decisioni, e credo saranno interessati i giorni di Ferragosto”. E’ quanto ha affermato il vicepremier Luigi Di Maio in relazione alle imminenti decisioni sul futuro del siderurgico tarantino.

Di Maio proprio oggi ha inviato una richiesta di parere sulla gara Ilva all’Avvocatura.
“E’ stata inviata all’Avvocatura Generale dello Stato la lettera del ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro – spiega una nota – con la richiesta di parere in merito a possibili anomalie relative alla procedura di gara” per l’Ilva. La lettera si chiude con la richiesta di “un parere circa l’effettiva sussistenza di ragioni di interesse pubblico tali da legittimare l’eventuale annullamento d’ufficio” degli atti.
Il Ministro chiede all’Avvocatura dello Stato di esprimersi anche in merito all’immunità penale o amministrativa (introdotta con decreto legge) del commissario straordinario, dell’affittuario o acquirente e dei soggetti da questi funzionalmente delegati!
Nello specifico, nella lettera il Ministro chiede se l’immunità penale, ad oggi mai presa in considerazione dalla Corte costituzionale, possa presentare profili di ILLEGITTIMITÀ, tali da prevedere una rimozione oppure una rimodulazione sul piano normativo.

Da quello che emerge Luigi Di Maio intende procedere su Ilva lungo la linea della legalità e della tutela di Taranto.

Ma la richiesta di parere all’Avvocatura dello Stato si concentra su altri due punti: l’esistenza di eventuali ostacoli all’aggiudicazione di complessi industriali che comprendono impianti sotto sequestro e il possibile conflitto di interessi per uno dei componenti del comitato di sorveglianza dell’Ilva in amministrazione straordinaria. Il conflitto d’interessi potrebbe sussistere proprio in virtù del fatto che all’interno del comitato di sorveglianza siede un rappresentante dell’Eni, azienda che fornisce gas all’Ilva e di cui è presidente Emma Marcegaglia, socia della cordata AmInvestco…

Ecco il testo integrale della lettera:

Avvocatura_Generale dello stato _Richiesta di parere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: