Ginosa. Crollo abitazioni: sgomberate vie adiacenti. Attivati controlli antisciacallaggio

A due giorni dal crollo dell’abitazione di Via Matrice a Ginosa, proseguono i controlli dei Carabinieri della Stazione locale immediatamente intervenuti sul posto insieme ai colleghi della Compagnia di Castellaneta.
Per accertare che nel crollo non fosse rimasto coinvolto qualcuno, i militari hanno eseguito vari sopralluoghi nelle aree a ridosso della zona interessata e, per essere sicuri che i locali fossero effettivamente vuoti, hanno ascoltato gli inquilini dello stabile, già evacuato il 21 dicembre scorso, e contattato i proprietari delle cantine e garage situati nella stradina sottostante via Matrice, a ridosso del costone della gravina.
Ad escludere che non ci fossero dispersi sotto le macerie anche il risultato dei controlli svolti dalle unità cinofile dei Vigili del Fuoco di Taranto e Lecce.
Il sindaco di Ginosa intanto ha disposto con propria ordinanza lo sgombero di alcuni nuclei familiari residenti in quelle vie limitrofe a via Matrice, imponendo il divieto assoluto di utilizzare, anche solo momentaneamente, le abitazioni interessate.
I Carabinieri hanno quindi attivato nella zona servizi di vigilanza e antisciacallaggio che proseguiranno finché sarà necessario.

crollo Ginosa 812 IMG_2747

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: