Diossina a Manduria. Massafra e De Donno: “No a speculazioni in danno all’economia locale”

In relazione alla vicenda del presunto smaltimento di diossina nel territorio di Manduria

rimbalzata sulla stampa locale e “oggetto denunce di ambientalisti, di interrogazioni parlamentari e di ‘interventi` di soggetti investiti di ruoli istituzionali” il Sindaco, Dott. Roberto Massafra e dell’Assessore alle Attività Produttive, Avv. Giovanni Luigi De Donno ritengono “doveroso sollecitare la necessaria riflessione sul fatto che le legittime aspettative di coloro che auspicano un rapido chiarimento dei fatti e l’intervento, necessario, dei organi inquirenti, non possono esser disgiunte da una altrettanto indispensabile prudenza nell’accostare la diossina all’ambiente e all’economia manduriani.
Il Primitivo, prodotto distintivo dell’agricoltura locale e, più in generale, tutta la filiera dell’agroalimentare manduriano ed il turismo non potrebbero che risentire effetti devastanti dall’improvvida rincorsa all’allarmismo fine a sé stesso ovvero – cosa ancor più grave – dall’interessata speculazione in danno di realtà economiche di qualità come ormai, a buon diritto, possono essere reputati le nostre colture tradizionali e le attività imprenditoriali del territorio”.
“L’auspicio, pertanto, – concludono Massafra e De Donno – e che non si, finisca, più o meno inavvertitamente, con il buttar via, insieme con la diossina – se ciò dovesse essere malauguratamente accaduto – anche una storia ed un patrimonio economico faticosamente costruiti nel corso di decenni e che rappresentano l’unica garanzia di sviluppo futuro della comunità locale.
L’Amministrazione Comunale sarà vigile osservatore degli eventi
intraprendendo ogni più opportuna iniziativa, anche in sede giudiziaria,
perché si addivenga quanto prima a fare piena luce sulla vicenda”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: