Danni alluvione: pronti piano di interventi e risorse per la ricostruzione

Ginosa – In merito ai finanziamenti per il ripristino dei danni causati nel territorio di Ginosa dall’alluvione dello scorso ottobre, giungono buone notizie relativamente provvedimenti amministrativi adottati dagli enti competenti e che hanno previsto lo stanziamento di risorse ed interventi pubblici per ripristinare ponti, strade e per la salvaguardia idrogeologica del territorio.
A tale scopo l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco, il dott. Vito De Palma, aveva fatto precise richieste ottenendo in tempi brevi dalla Provincia di Taranto la predisposizione degli atti di gara necessari per l’inizio dei lavori di ricostruzione del ponte sulla S.S. 580 e il finanziamento da parte della Regione Puglia di quasi 5,5 milioni di euro da utilizzare per il ripristino di alcune strade a servizio dell’agricoltura completamente distrutte dall’alluvione.
A questi, fa sapere il sindaco De Palma, va ad aggiungersi un altro importante risultato raggiunto in queste ore: “Il Dirigente regionale della Protezione Civile, il Dott. Limongelli, mi ha comunicato di avere predisposto ed inviato al Dipartimento Nazionale di Protezione Civile il Piano degli interventi da attuarsi nelle zone colpite dall’alluvione dell’ottobre scorso in Provincia di Taranto e che vede una dotazione finanziaria di 7 milioni di euro prevista dalla delibera del Consiglio dei Ministri del 15 novembre u.s. Nel Piano degli interventi redatto dal Dott. Limongelli – spiega il primo cittadino – al Comune di Ginosa sono destinati circa 800 mila euro per gli interventi di somma urgenza posti in essere dal Comune di Ginosa ed inerenti la messa in sicurezza delle aree interessate dagli eventi calamitosi e 1,2 milioni di euro per il risanamento del patrimonio pubblico danneggiato dall’alluvione. A tale somma deve aggiungersi la somma di circa 2,5 milioni di euro che sarà destinata alla Regione Puglia ed ai comuni di Ginosa, Laterza, Castellaneta e Palagianello per interventi urgenti di riparazione degli argini, di difesa spondale e di sistemazione idraulica del territorio e la somma di un milione di euro all’Acquedotto Pugliese per interventi di ripristino delle reti fognarie negli stessi comuni.”
“Ritengo –ha concluso il Sindaco De Palma- che tali risultati siano sostanzialmente positivi e frutto del tenace lavoro intrapreso immediatamente dall’Amministrazione comunale e svolto in sinergia con gli altri attori della vicenda. L’attenzione sul tema della ricostruzione e del risarcimento dei danni resta alta e non mi asterrò dal continuare nella mia attività di controllo e stimolo nei confronti degli enti preposti affinché tutto proceda speditamente e senza intoppi.”

alluvione 2013 b

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: