Cartelle Consorzi bonifica: avvisi di ingiunzione anche a chi ha pagato

Oltre il danno la beffa per quegli agricoltori, che pur
ricevendo servizi parziali o non ricevendoli proprio, hanno pagato i contributi richiesti dai Consorzio di Bonifica e oggi ricevono “ingiunzioni di pagamento” perché risultano non pagate.
La denuncia è del consigliere regionale dei Conservatori e Riformisti, Erio Congedo che ha scoperto che a mandare sia le cartelle sia le ingiunzioni è la SOGET, società concessionaria della riscossione per conto del Consorzio Ugento e Li Foggi.

“Resta ora da capire dove il sistema delle riscossioni è andato in tilt – afferma ancora Congedo – Che i Consorzi avessero bisogno di una riorganizzazione dalle “viscere” lo sapevamo. Siamo in attesa di una controriforma alla riforma varata nella passata legislatura da un’altra amministrazione sempre di centrosinistra. Ma in questo caso appare evidente che qualcosa non sta funzionando nella gestione a 360 gradi.”

Il Consigliere Regionale Congedo ha pertanto presentato un’interrogazione urgente al presidente della Regione e all’assessore all’Agricoltura perché venga fatta immediatamente chiarezza sulla vicenda. “Non vorremmo – conclude – che la beffa si trasformasse davvero in un pignoramento!”

consorzio-bonifica-ugento-li-foggi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: