Al via a Manfredonia festa Tricolore, verso la Costituente Nazionale

“Nessuno potrà espropriare noi e il popolo della destra di un patrimonio soprattutto morale frutto di un azionariato diffuso. Furono considerati eretici i pochi che, come me, non vollero entrare nel Pdl partito! Oggi i fatti ci danno ragione ed i tempi sono maturi per ritrovarci”. Lo scrive Adriana Poli Bortone in una lettera indirizzata a Fabrizio Tatarella, organizzatore della convention “Destra in movimento”, che si apre oggi a Manfredonia (Foggia) e continuerà fino al 25 Agosto.

“Noi anziani – continua l’ex missina – dobbiamo avere l’umiltà di partecipare senza protagonismi alla ripresa di un percorso con l’orgoglio dell’appartenenza. I giovani dovranno avere l’unità che la politica non deve essere vissuta come mestiere ma come passione, emozione, vocazione. Gli uni e gli altri sono complementari non conflittuali”. “Con questo spirito, con la volontà degli anni ruggenti, ma con l’esperienza nel tempo, – prosegue Poli Bortone – sono pronta a partecipare quale quisque de populo al progetto sufficientemente indicato nei mesi scorsi dal gruppo dei gloriosi intellettuali di destra, ai quali chiedo di continuare nell’impegno culturale e di rendersi disponibili anche a ruoli di rappresentanza che darebbero certamente maggiore spessore al nostro progetto”.

Agli incontri di Manfredonia parteciperanno tutti i leader dei partiti e dei movimenti interessati alla costituente della “nuova destra”, da Gianni Alemanno a Francesco Storace, da Guido Crosetto a Roberto Menia. Non potrà essere presente invece la stessa Adriana Poli Bortone, che rientrerà in Italia il primo Settembre.

polib

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: