Al Parco Archeologico di Manduria l’evento conclusivo di “LEGALITRIA SUMMER”

Approda per la prima volta a Manduria “Legalitria Summer”. Partito il 4 agosto da Massafra il festival itinerante terrà la serata conclusiva con un evento all’interno del Parco Archeologico delle Mura Messapiche.

Si tratta di un progetto che unisce la legalità, il giornalismo d’inchiesta e l’attualità ai luoghi simbolo di rinascita della nostra regione: questa la formula di Legalitria Summer, spin-off estivo dell’omonimo festival (quest’anno alla sua V edizione) targato Radici Future Produzioni.
Nato all’interno delle scuole come progetto di lettura contro la devianza e la criminalità, la gemmazione estiva del festival si è inaugurata il 4 agosto con un corposo calendario che ha coinvolto vari comuni pugliesi, prevalentemente nelle provincie di Brindisi e Taranto. 16 eventi per discutere con autori ed esperti dei temi più caldi del nostro presente tra ambiente, lotta alle mafie, identità, didattica e istruzione, terra e Mediterraneo. Il tutto all’interno di luoghi identitari per la comunità, liberi e restituiti alla cittadinanza: la Riserva statale e area marina protetta di Torre Guaceto, il Parco pineta Madre Teresa di Calcutta di Massafra, la Masseria Canali di Mesagne confiscata alla Sacra Corona Unita, l’Ex Fadda di San Vito dei Normanni, il Palazzo Ducale di Erchie, lo spazio Fico di Ginosa Marina, la spiaggia di Torre Quetta a Bari e in Campania il Palazzo Filangieri di Lapio.
Ora, per la serata conclusiva del festival, Legalitria approda per la prima volta a Manduria all’interno della straordinaria cornice del Parco Archeologico delle Mura Messapiche.Un traguardo raggiunto grazie alla stretta collaborazione tra l’Amministrazione Comunale della città Messapica, la cooperativa Radici Future Produzioni, la Cooperativa Spirito Salentino e il Gruppo Gestione Cuore Messapico, ente gestore del Parco Archeologico.
Ospite dell’occasione sarà Leonardo Palmisano, direttore artistico del festival, scrittore e autore di inchieste che presenterà “Mediterranea” (ed. Fandango Libri, 2022), ultima opera realizzata dallo stesso Palmisano insieme al giornalista greco Dimitri Deliolanes. Il libro, articolato in un interessante e coinvolgente dialogo tra i due autori, vede protagonista il mar Mediterraneo, un «piccolo oceano circondato da terre che si allungano a sud, a est e a nord». Un Mediterraneo, già storicamente crocevia di culture e ponte tra popoli, tornato ad essere il centro delle vicende politiche e civili – non solo europee – degli ultimi anni. Dialogheranno con l’autore Gianni Svaldi, Direttore di Radici Future Magazine, Angela Greco (Presidente della Cooperativa Spirito Salentino) e il Vicesindaco del Comune di Manduria, Andrea Mariggiò.
L’appuntamento imperdibile è quindi per domenica 11 settembre alle ore 19.30 presso il Parco Archeologico delle Mura Messapiche (ingresso Piazza Scegnu).