Referendum costituzionale. Manduria5Stelle informa sulle ragioni del NO

In attesa del referendum Costituzionale di ottobre prossimo che vedrà impegnati tutti gli italiani nell’espressione di voto sulla recente riforma del Senato, il meetup Manduria in Movimento sarà presente domenica 19 giugno nella Villa Comunale di Manduria a partire dalle ore 10 per informare i cittadini sul quesito e sulle ragioni del NO, e, contemporaneamente, per la raccolta firme per la proposta di 2 quesiti referendari relativi alla modifica di alcuni articoli della legge elettorale Italicum.
“Il primo quesito – spiegano i pentastellati manduriani – riguarda la richiesta di abolizione dei capilista bloccati da parte dei partiti che, insieme alla possibilità di candidarsi in più collegi, rappresenta il più vecchio e odioso vizio della politica nostrana di autoproclamarsi e auto referenziarsi”.
“Con il secondo quesito – proseguono – si richiede l’abolizione dello sproporzionato premio di maggioranza attribuito anche al singolo partito che con il solo 20% delle preferenze potrebbe attribuirsi il 54% dei seggi”.
“L’Italicum – concludono – rappresenta quindi quanto di più assurdo e subdolo che il governo potesse realizzare in tema di riforme elettorale. Venire a firmare al nostro banchetto presente nella Villa Comunale di Manduria – concludono – è realizzare questa preziosa opera di ricostruzione della democrazia italiana”.
Meetup Manduria in Movimento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: