Intitolazione della Sala di lettura Biblioteca “Gatti” alla memoria dell’avv. Elio Dimitri.

Il prossimo 26 maggio, alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Manduria vi sarà la cerimonia di intitolazione della Sala di lettura della Biblioteca civica “Marco Gatti” alla memoria dell’esimio Avv. Elio Dimitri

, già Direttore Onorario della biblioteca.
L’avv. Elio Dimitri è stato per circa trenta anni socio onorario della Società di Storia Patria per la Puglia, socio onorario dell’ Associazione Culturale Salentina” I Leoni di Messapia”, accademico onorario dell’Accademia degli Imperiali di Francavilla Fontana che gli ha conferito il premio “Sigillo d’oro alla Cultura” e recentemente insignito del premio “San Gregorio Magno” di Manduria per riconosciuti meriti culturali.
Con la sua quotidiana presenza e la notevole esperienza maturata per pura passione, dettata da spirito di ricerca e per la sua profonda conoscenza del territorio, è stato prezioso ausilio ed insostituibile punto di riferimento per utenti, storici, bibliografi, nonché per gli operatori tutti, che costantemente hanno beneficiato del suo patrimonio culturale, accompagnato da quella totale disponibilità e cortesia che lo hanno contraddistinto nella sua esistenza.
All’evento, organizzato in collaborazione con Archeoclub di Manduria e con gli alunni della 5^ D della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco”, parteciperà il Prof. Gérard Delille, noto studioso che ha ben conosciuto Elio Dimitri durante la sua permanenza presso la “Gattiana”, avvalendosi della sua preziosa collaborazione per lo studio del manoscritto “Librone Magno”, il libro delle famiglie manduriane e che per tale motivo ha voluto fortemente essere presente alla cerimonia.
Lo stimato professore con la sua attività di ricerca, ha contribuito in maniera determinante alla conoscenza della Storia della nostra Città in Età Moderna, portandola all’attenzione degli studiosi nazionali ed internazionali.
Per queste motivazioni il 9 marzo 2007 la Città di Manduria ha conferito al Prof. Gérard Delille la cittadinanza onoraria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: