Manduria. Liceo De Sanctis Galilei: una scuola senza frontiere con “E-Twinning”

“Non smetteremo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta”: parole T.S. Eliot, e il Liceo De Sanctis-Galilei ne fa il suo motto per abbracciare un nuovo progetto che supera i confini italiani: “E-TWINNING” il cui obiettivo è incoraggiare le scuole a creare progetti collaborativi basati sull’impiego delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), fornendo le infrastrutture necessarie (strumenti online, servizi di supporto) alla creazione di attività didattiche a distanza. L’azione eTwinning viene lanciata nel gennaio 2005 nell’ambito del programma di e-Learning dell’Unione Europea e dal 2007 è integrato nel Programma LLP come parte di Comenius, il programma dell’UE per le scuole.
Il progetto a cui il De Sanctis-Galilei aderisce vede coinvolti l’Università Sogang in Corea del Sud (Seoul) e quattro Istituti Superiori di quattro regioni italiane: Abruzzo, Sicilia, Campania e Puglia, e propone dunque la diffusione della lingua e della cultura italiana all’estero, avvicinando e sensibilizzando così gli alunni alla conoscenza delle radici culturali altrui, partendo dalla lettura e dallo studio di usi e costumi locali, fino ad una seria riflessione sulla partecipazione sociale e politica dell’uomo nella comunità civile, sui suoi aspetti etici e morali.
Il Liceo De Sanctis-Galilei è l’istituto rappresentante della regione Puglia e dal 4 aprile scorso ha avviato le lezioni-conversazione via Skype tra l’Università e il proprio Istituto (la prima scuola tra le quattro regioni coinvolte ad aver intrapreso i lavori). L’esperimento vede protagonisti in particolare gli alunni della 2^B Classico che hanno già stretto nuove e simpatiche amicizie con i ragazzi coreani. I colloqui virtuali rappresentano la fase iniziale di un programma articolato che consta di un secondo momento più complesso, cioè la preparazione da parte di ciascun istituto scolastico italiano di un breve video che possa illustrare le bellezze e le peculiarità della propria regione e della propria scuola, accompagnato da brevi spiegazioni in italiano e in inglese. Ciascun video sarà presentato in occasione di una lezione speciale, dalla struttura complessa, che avrà luogo l’11 maggio presso l’Auditorium dell’Università Coreana. Per l’occasione si prevede un grande concerto con il quartetto musicale degli HQP (Hathor Quartet Plectrum) – quattro strumentisti italiani, maestri di mandolino, mandola e chitarra – inviati dalla Regione Puglia come ambasciatori della cultura italiana all’estero, momento in cui verranno eseguiti i brani musicali relativi alle quattro regioni italiane coinvolte. Il progetto andrà avanti per diversi mesi e vedrà impegnati gli studenti del De Sanctis-Galilei fino al prossimo anno scolastico: già nel periodo estivo alcuni di loro ospiteranno gli studenti Coreani, per dare l’opportunità di perfezionare la lingua in loco, e poi a ottobre toccherà al Liceo volare oltre confine per conoscere meglio il territorio orientale.
Insomma il De Sanctis-Galilei ancora una volta sa stupire per bravura, originalità e interazione… e allora lunga vita alla cultura e largo ai giovani cosmopoliti e padroni del loro domani!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: