Manduria: mura di via del Fossato. Durante: “continuano le inadempienze dei dirigenti”

A distanza di circa un mese non è stata ancora a tutt’oggi notificata all’interessato l’ordinanza n. 130 del 07/08/2018 che invitava il proprietario di un’abitazione attigua alle mura messapiche di via del Fossato al ripristino dei luoghi per un presunto abuso compiuto nella tinteggiatura di una piccola parte di tufi posizionati sulle mura. Non potendo impugnare tale provvedimento resta il notevole danno di immagine che la proprietà ha avuto considerata la risonanza data sulla stampa.
Ancora una volta l’ex consigliere Arcangelo Durante rileva l’inadempienza da parte dei dirigenti comunali appartenenti alla vecchia amministrazione sciolta per ingerenze della criminalità organizzata che, nonostante la richiesta ai Commissari di procedere con l’azzeramento, restano al loro posto.
“E’ paradossale – prosegue Durante – che lo stesso Dirigente che ha “notato” l’imbiancatura della striscia di tufi, esistente da oltre mezzo secolo, non si sia accorto delle varie manomissioni molto più recenti e degli abusi compiuti nella realizzazione di impianti idrico-fognari inseriti nelle mura in parte sostituite con tufi moderni di nessun valore cosi come riportato delle seguenti foto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: