Francavilla Fontana: tragedia in pieno centro muore operaio

Era impegnato in un lavoro di sostituzione di tubi di fogna nera per conto dell’Acquedotto Pugliese quando improvvisamente è stato inondato da un getto d’acqua che lo ha travolto e ucciso. La tragedia si è verificata a Francavilla Fontana nella centralissima via Barbaro Forleo a pochi metri dalla sede comunale. La vittima Angelo Reschi, di 42 anni, nato a Galatina e residente ad Aradeo, è dipendente della ditta “Fiocca Vincenzo” di Lecce. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto l’uomo al momento dell’incidente si trovava all’interno di una fossa quando, per cause in corso di accertamento, una pala meccanica ha urtato un tubo, rompendolo. Il getto dell’acqua fuori uscita ha riempito in pochi secondi gli spazi dell’operaio che nonostante il suo disperato tentativo di riemergere, non è riuscito a vincere la violenza dell’acqua ed è morto annegato. Quando sul posto è giunta l’ambulanza del 118, i medici non hanno potuto fare altro che constatare la morte dell’operaio. Sul posto anche polizia municipale, carabinieri e vigili del fuoco e uomini dello Spesal per gli accertamenti di propria competenza.

118 Lecce

“Sempre più frequentemente il lavoro difficile da difendere, da conquistare e sempre più precario nelle sue forme e nelle sue prospettive, è segnato tristemente da eventi drammatici.” E’ il commento di Emanuele Modugno segretario provinciale di Rifondazione Comunista. “Soprattutto in una fase di crisi e di recessione come questa la difesa della dignità del lavoro deve andare di pari passo con la sicurezza e la prevenzione dei rischi
e degli incidenti connessi al lavoro, esprimo la mia solidarieta’ e il mio cordoglio alla famiglia della vittima.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: