Xylella, dall’Università di Bologna arriva cura naturale

Una cura preventiva contro il batterio che nel Salento ha colpito migliaia di ulivi. Arriva dal Prof. Norberto Roveri dell’Università di Bologna la proposta che potrebbe limitare l’infezione della Xylella fastidiosa. Si tratta di innovativi concimi nutrizionali bio-ecocompatibili che non contengono fitofarmaci, ma solo oligoelementi idonei alla coltivazione biologica.

“Nel corso del 2014 è stata effettuata una sperimentazione con questi prodotti – spiega il Prof. Roveri – applicandoli alla pianta, sia per via fogliare, sia per via endoterapica e, nel corso della sperimentazione effettuata, hanno mostrato di dare ottimi risultati di prevenzione della batteriosi del kiwi. Grazie a questo sistema innovativo di rilascio degli ioni attivi si è potuto osservare un vigoroso benessere da parte della pianta con effetti positivi su tutto lo stato vegetativo, buona vigoria dei tralci, foglie sane e incremento di produzione di frutti. Questo stesso prodotto, in base alle nostre ricerche, dovrebbe essere in grado di produrre un effetto simile nell’ambito dell’Ulivo prevenendo l’infezione da Xylella Fastidiosa”.

La cura sperimentale sarà presentata nel corso del primo convegno dal titolo XYLELLA FASTIDIOSA, PER LA SALVAGUARDIA DEI NOSTRI GIGANTI VERDI, in programma il 28 marzo alle ore 17.00 a MINERVINO di Lecce, nella sede dell’associazione Enalcaccia, in via Duca degli Abruzzi.

Organizzato da Fredy Cusaro, consigliere provinciale di ENALCACCIA in collaborazione con la CIA, il convegno punta ad informare i contadini del Salento sulle nuove cure naturali già sperimentate con successo in Emilia Romagna e vedrà la partecipazione del Prof. Norberto Roveri, professore ordinario di chimica all’Università di Bologna e del suo collaboratore dott. Marco Lelli del laboratorio di Ricerca BIOECOACTIVE e del LEBS.

Previsti gli interventi del presidente della CIA di Lecce Giulio Sparascio, del Presidente dell’Associazione “Spazi Popolari Agricoltura Organica” Ivano Gioffreda, del rappresentante dell’Ente Parco Otranto-Santa Maria di Leuca dott. Francesco Minonne, del funzionario dell’ARIF della Regione Puglia dott. Luigi Melissano, del Presidente dell’ATC Lecce dott. Daniele Danieli, del Direttore dell’Oleificio di Palmariggi dott. Raffaele Cazzetta e del coordinatore della Coldiretti di Lecce Antonio Pascali.

LOCANDINA XYLELLA

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: