Verbali stenotipati sul sito del Comune: il M5S esulta

Il locale meet up del Movimento Cinque Stelle di Manduria l’aveva proposto il 24 Giugno 2013. Ora finalmente è stato accontentato: dalla pagina ufficiale del sito del comune di Manduria possono essere scaricati i verbali dei consigli comunali. Il movimento, che non nasconde una certa soddisfazione, spiega il perché è importante tale pubblicazione. “E’ un altro piccolo grande risultato, sulla strada della trasparenza e della partecipazione dei cittadini verso l’agire politico” affermano i cinque stelle di Manduria che hanno individuato azioni concrete tese a favorire la partecipazione dei cittadini. “E’ un’altra piccola azione che fa il paio sinora con l’adozione del “regolamento della partecipazione dei cittadini” deliberata a maggio 2013 dal commissario prefettizio”. Restano invece ancora inevase le richieste di 1) adesione al protocollo “Decoro Urbano” protocollata nel giugno 2013, 2) la “proposta partecipativa circa i progetti di impianti impattanti” del luglio 2013 3) la “richiesta di adozione del bilancio partecipato”, del novembre 2013. Tutte queste azioni secondo il M5S creano un percorso di crescita partecipativa verso un maggior coinvolgimento dei cittadini alla gestione della cosa pubblica. I pentastellati ritengono infatti che “l’azione partecipativa non può e non debba esaurirsi col segno sulla scheda elettorale ma anzi deve essere un continuo scambio tra istituzioni e cittadini.
Questi strumenti, se attivati e implementati in modo consapevole, permettono la soluzione di tanti altri problemi del vivere quotidiano, che la nostra comunità soffre per atavica consuetudine, di demandare agli “eletti” o avente incarico impiegatizio nella macchina amministrativa, il compito della gestione della cosa pubblica dimenticandosi a chi poi rendere conto in realtà, cioè i cittadini.
Tante storture del recente passato come l’affidamento della riscossione dei tributi a privati poi rientrato in sede pubblica con enorme confusione, o l’impegno preso per affidare per trent’anni la gestione della pubblica illuminazione, poi cassato dal voto consiliare, per citarne due a caso che hanno creato scalpore nell’opinione pubblica locale, sono esempi di scelte calate dall’alto senza una reale partecipazione dei cittadini la cui partecipazione avrebbe potuto suggerire scelte dettate dal buon senso”
.
Secondo il M5S occorre “un altro po’ di coraggio e forse, rinunciando a prerogative personali e puntando su strumenti partecipativi e coinvolgenti, si può uscire tutti dalla crisi.” “Ora ci aspettiamo, nella disponibilità della rete, – conclude la nota- il completamento dell’elenco di tutti i verbali dei consigli comunali tenuti durante l’amministrazione Massafra.”

Manduria m5s

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: