Taranto: vertenza lavoratori muretti a secco, domani nuovo sit-in

Il Commissario Prefettizio della Provincia di Taranto Mario Tafaro, dopo aver incontrato le rappresentanze sindacali di Fai Cisl e Flai Cgil, ha annunciato che si recherà in Regione per cercare di trovare una soluzione alla vertenza che vede circa 20 lavoratori che, con contratto a tempo determinato, svolgono attività per l’Ente provinciale, ininterrottamente da 15 anni , il cui futuro occupazionale, da tempo, è fortemente in discussione. Si tratta di lavoratori impiegati nella società taranto isola verde per la realizzazione dei muretti a secco, lavoratori monoreddito con età media di oltre 50 anni.
Il dottor Tafaro, dopo aver chiarito che al momento non c’è una possibilità di intervento di natura finanziaria a carico dell’Ente Provincia, per i vincoli del Patto di stabilità, ha deciso di rivolgersi alla Regione Puglia: ha contattato l’Assessore regionale al lavoro che tra qualche giorno dovrebbe fornire risposte più precise. Secondo i sindacati  la Regione Puglia, i cui margini operativi e finanziari sui possibili versanti della formazione e dei progetti mirati di recupero dei vecchi mestieri, ha facoltà di mettere a disposizione risorse  sufficienti (circa  200 mila euro), che in questo momento e vista la condizione in cui versano lavoratori e rispettive famiglie, sarebbero una boccata d’ossigeno. Ma i lavoratori non intendono abbassare la soglia di attenzione, e pur avendo sospeso il sit -in a seguito dell’incontro con Tafaro,  hanno già annunciato il presidio sotto Palazzo della Provincia sarà attuato nuovamente da lunedì alle 8.30 ad oltranza, fino alla conclusione della vertenza.  PrefetturaTaranto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: