Taranto. Telecamere per proteggere lo spaccio: arrestati due tarantini

Impegnati da giorni ad indagare nella Città Vecchia, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto avevano individuato, in Vico Serafico, un’abitazione diroccata che stranamente oltre ad essere “video sorvegliata”, era meta di numerosi tossicodipendenti.
Per questo nel pomeriggio di ieri si sono appostati nelle immediate vicinanze e, dopo aver assistito al continuo andirivieni di giovani, hanno deciso di intervenire.
Una volta innanzi alla casa i militari si sono accorti che, improvvisamente le voci che provenivano dall’interno si erano azzittite e, una volta entrati, non senza difficoltà, hanno sorpreso due uomini che tentavano di fuggire ma venivano prontamente bloccati.
Durante la perquisizione all’interno di una stanza, dove era presente un sistema di videosorveglianza, è stata recuperata una busta di cellophane contenente tre panetti ed alcune stecche di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso complessivo di gr. 250 circa. Trovati anche del materiale per il confezionamento dello stupefacente, due coltelli sporchi di droga, tre bilancini elettronici di precisione e la somma contante di € 410,00 in banconote di piccolo taglio.
Il tutto è stato posto sotto sequestro insieme ad un monitor LCD e tre telecamere poste agli angoli dello stabile, che riprendevano in tempo reale le vie adiacenti all’abitazione.
I due soggetti, Lucio NUCCIO 34enne, pregiudicato del luogo e D.F. 34enne incensurato del posto, sono stati invece arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, come disposto dalla dott.ssa Ida Perrone, P.M. di turno presso la locale Procura della Repubblica, condotti nel carcere di via Magli.
La droga sequestrata, sarà sottoposto ad analisi per la determinazione del principio attivo, a cura del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: